Stampa
PDF

REGOLAMENTO BUROCRATICO DELLA FORMAZIONE

E

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

1. PREMESSA

La Scuola del CENTRO SHIATSU-DO FRIULI, che nel Maggio 2014 è stata riconosciuta dall’A.P.O.S. “Associazione Professionale Operatori Shiatsu” come ENTE FORMATIVO CONVENZIONATO.
La Scuola di Formazione Professionale allo Shiatsu, è coadiuvata dall’Associazione Dilettantistica Sportiva Shiatsu-Do Libertas del Friuli e dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Shiatsu Pro Salus di Latina, e forniscono ai propri Soci/Allievi Corsi per una Specializzazione Professionale e per una Formazione Sportiva , finalizzati all'acquisizione di un elevato standard Professionale dell'Operatore Shiatsu.

2.Con l'iscrizione all'Associazione ed ai corsi si intendono accettate e sottoscritte le seguenti Regole e Clausole che i soci/allievi  sono tenuti a conoscere e rispettare.

ISCRIZIONE:

Tutti coloro che intendano avviarsi allo studio dello Shiatsu o all'attività Sportiva, o rinnovare il tesseramento Associativo, devono preliminarmente compilare la domanda d’iscrizione necessaria per acquisire i dati personali, e sottoscrivere l'accettazione al trattamento degli stessi ai sensi del D.LGS. 30 GIUGNO 2003 N. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali". La domanda d’iscrizione non impegna alla frequenza dell'intero iter formativo proposto, ma solo al singolo livello o seminario a cui si intende partecipare. 

Per l'iscrizione ad una qualunque delle attività della scuola sono richiesti:

3. QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Il corso annuale è suddiviso in incontri mensili. La quota di partecipazione ai corsi è suddivisa in rate da pagare in corrispondenza di ogni singolo evento mensile della formazione ed include la copertura assicurativa, l'accesso per lo studio e la pratica in Dojo.
Il pagamento va corrisposto sempre anticipatamente, ovvero deve essere concluso prima dell'inizio di ogni evento. Tale somma rappresenta un acconto sul costo totale del corso e non è mai restituibile, fatta eccezione per le variazioni di date, di sede o per annullamento dell'evento.


4. RECESSO

È possibile rinunciare all'iscrizione sino a 15 giorni prima dell'inizio del corso, anticipando la decisione del recesso via fax o mail e confermandola per lettera firmata e consegnata a mano. In tal caso verrà restituita la somma richiesta per quell'evento, in conformità di quanto riportato al punto 3 di questo regolamento generale.
In caso di recesso dai Seminari e dai Corsi Residenziali, l'Associazione si riserva la facoltà di trattenere o richiedere all'allievo la somma necessaria per rimborsare la caparra della Struttura Ospitante per il pernottamento e  per l'uso della sala lavoro, qualora la comunicazione della decisione di recesso avvenga successivamente alla data indicata. La mancata presenza al corso comporta la perdita dell'intero importo versato e della eventuale caparra per il pernottamento e l’uso della sala.

5. VARIAZIONI

L'A.S.D.  SHIATSU-DO LIBERTAS di San Giorgio di Nogaro (UD) e Enemonzo (UD) e l’A.S.D. SHIATSU PRO SALUS LIBERTAS di LATINA si riservano la facoltà di cambiare di sede, rinviare o annullare il corso programmato o già iniziato, dandone comunicazione via sms o mail ai partecipanti; l'allievo ha la facoltà di ritirarsi e la Scuola ha come unico obbligo quello del rimborso dell'importo ricevuto senza ulteriori oneri. 
L'A.S.D.  SHIATSU-DO LIBERTAS di San Giorgio di Nogaro (UD) e Enemonzo (UD) ) e l’A.S.D. SHIATSU PRO SALUS LIBERTAS di LATINA si riservano inoltre la facoltà di modificare il programma del corso e/o sostituire i docenti indicati con altri docenti di pari livello professionale per cause di forza maggiore o per esigenze organizzative della Scuola.

6. DIRITTO D’AUTORE

Gli Allievi prendono atto che il contenuto didattico dei Corsi e i testi, le immagini e le tabelle fornite sono proprietà intellettuale del Centro Shiatsu-Do Friuli e trasmesso con la Formazione dall'A.S.D. SHIATSU-DO LIBERTAS e dell’A.S.D. SHIATSU PRO SALUS LIBERTAS di LATINA. Di tale materiale è proibita ogni forma di diffusione e di copia.

7. PROVVEDIMENTO DISCIPLINARE

Il Consiglio, composto dai Maestri/Istruttori/Assistenti della Formazione, ha la facoltà di comminare provvedimenti disciplinari ogni volta che verranno rilevati e denunciati 
eventuali comportamenti non consoni all'ambiente ed al rispetto per il lavoro, al responsabile della didattica ed alla Commissione Tecnica. In tali ipotesi, esaminato e decretato il comportamento come irrispettoso, l'allievo potrà essere soggetto a sospensioni e ad eventuale allontanamento dal Dojo e dalle lezioni.

8. PROVVEDIMENTI RELATIVI AL PROGRAMMA DI FORMAZIONE

Sono ammesse solo 21 ore di assenza sul totale delle ore Frontali (108), superato tale limite non si viene ammessi all'esame di fine anno (regola riferita al 4°, 3° e 2° KYU).

Si sottolinea che per accedere all'esame del 2° KYU l'allievo dovrà comunque recuperare tutte le ore mancate, anche negli anni precedenti, per poter completare il proprio curriculum di formazione programmato (844 ore totali).

Solo all'allievo/a che dista dal Dojo oltre i 60Km, viene autorizzato di commutare le ore di Dojo, in Pratica documentata.

Gli allievi che faranno le assenze relative alle ore Frontali, dovranno presentare a fine anno, ore aggiuntive di Dojo e di Pratica Documentata, oltre alle ore previste per ogni anno:

per il 5°/4°e 3°Kyu, per ogni ora di assenza = 1 ora di Dojo ed 1 ora di Pratica documentata


per il 2°Kyu, per ogni ora di assenza = 2 ore di Dojo e 2 ore di Pratica documentata.

dal 4° anno (1°Kyu) al 9° anno (4°Dan), per ogni ora di assenza:

o 2 ore di Dojo o 2 ore di Pratica documentata.

N/B: le ore di Dojo sono intese come ora di pratica eseguite solo come da Tori, nel caso in cui l'Allievo non riuscisse a terminare la Pratica Documentata come da Curriculum e da Regolamento, può completare le ore mancanti con ore aggiuntive di Dojo sempre sviluppate solo come da Tori.